L'autista di un mezzo pubblico gli vieta di salire sull'autobus perché era sprovvisto di biglietto, lui lo aggredisce e danneggia il mezzo. L'episodio di violenza è accaduto ad Anagni, protagonista della vicenda un giovane del Cile.

I carabinieri della Stazione di Anagni hanno denunciato il 28enne cileno residente nel circondario (già censito per reati in materia di stupefacenti e sottoposto ad obbligo di presentazione alla P.G.) per "resistenza e lesioni ad incaricato di pubblico servizio e danneggiamento di mezzo adibito al trasporto pubblico". 

Secondo quanto ricostruito, l'autista di una società che gestisce il trasporto pubblico di Anagni, presso il capolinea della Stazione F.S. della città è stato aggredito dal 28enne dopo avergli vietato di salire sull'autobus in quanto sprovvisto di biglietto. Il cileno ha anche danneggiato parte del mezzo di trasporto pubblico.