Voragine sullo stradone Asi costringe il Comune al blocco del traffico; disagi per trasportatori e industrie. Ma Acea interviene riparando la grossa falla. Lunedì lo zampillo che si notava da qualche giorno, faceva temere il possibile cedimento della pavimentazione stradale, ultimata da poche settimane. Martedì l'asfalto ha ceduto, provocando la formazione di una voragine di almeno un metro di diametro e ancor più profonda. Alcune auto sono finite nella trappola, riportando danni; i conducenti hanno chiamato la polizia locale già informata da una pattuglia della Guardia di Finanza transitati nei pressi.

L'impresa incaricata da Acea, assieme a tecnici della società concessionaria del servizio idrico, è giunta sul posto mettendo in sicurezza il tratto interessato, ed avviando l'iter burocratico propedeutico all'intervento tecnico. Intanto la polizia locale aveva emesso e diffuso apposita ordinanza di blocco temporaneo del traffico. Ieri mattina i macchinari dell'impresa hanno scavato alla ricerca del guasto, che è stato individuato a carico della grossa condotta interrata. Attivato il chiusino per l'interruzione del flusso, e dopo aver liberato lo scavo di circa 5 metri quadrati, i tecnici idraulici hanno applicato una "fascia di riparazione" mista acciaio/gomma tamponando la perdita. Riaperto così il flusso il lavoro è terminato.