Un ritrovamento eccezionale quello compiuto in piazza Annunziata, a Pontecorvo, durante i lavori di rifacimento della zona. Infatti in questi giorni è partito il cantiere che porterà a ridisegnare completamente l'area di accesso al rione Pastine. Un progetto che prevede il completo rifacimento di piazza Annunziata con la sistemazione dell'intera zona. Un'opera che, una volta ultimata, consentirà di ridare completamente decoro a tutta la parte bassa del paese e che rappresenta la seconda parte di un progetto ben più ampio iniziato nei mesi scorsi con la creazione dei parcheggi in località Stazzoni. Ma ieri mattina nel corso dei lavori gli operai si sono ritrovati dinanzi a una sorpresa.

Infatti dagli scavi che stanno effettuando in questi momenti sono riapparsi degli antichi reperti che risalgono a un antico convento dei domenicani che si trovava proprio in piazza Annunziata. Un ritrovamento imprevisto che ha suscitato forte clamore tra i cittadini. Una notizia che ha fatto immediatamente il giro della città con molti curiosi che si sono recati sul posto per vedere questi ritrovamenti. I resti del convento dovrebbero risalire a circa il 1300 quando in città c'era un convento di monaci, gli stessi che costruirono il muraglione del fiume Liri e un vecchio mulino che fu poi demolito a causa di una grande piena negli anni sessanta.

La notizia del ritrovamento ha portato anche a lanciare una proposta. Proprio dai social network dove in molti hanno commentato l'avvenuto ritrovamento si è levata la richiesta di fare in modo che quei reperti possano essere messi in mostra così come accaduto anche in altre zone della Ciociaria, ad esempio ad Arpino.