33 i nuovi positivi a Sora. 10 i negativizzati rispetto a ieri. E' stato il sindaco Roberto De Donatis ad annunciare il dato pochi minuti fa dalla pagina social dell'ente comunale. La città Volsca, nella seconda fase dell'emergenza sanitaria, arriva a 278 persone che hanno contratto il virus, per un totale di sorani positivi dall'inizio della pandemia pari a 325. De Donatis ha parlato di parchi, del cimitero, del mercato settimanale e della gestione della Dad. Il sindaco ha scelto di correre ai ripari dopo l'impennata di positivi nella sua città.

Il primo cittadino si è detto pronto ad adottare una modalità per disciplinare i comportamenti degli studenti degli istituti superiori attraverso un atto da concordare con le scuole perché i giovani non possono essere per le strade di Sora durante le ore della didattica a distanza. De Donatis ha anche informato la cittadinanza sugli accessi al cimitero comunale che vedranno un ingresso contingentato dal 30 ottobre fino al 8 novembre: massimo 40 persone ogni mezz'ora dalle 8 del mattino fino alle 17. Da martedì 27 ottobre predisposta la chiusura dei parchi cittadini dalle 17 alle 9 del mattino. Chiuso anche l'accesso per la Rocca Sorella.

Inoltre sarà sospeso momentaneamente il mercato settimanale di giovedì' 29 ottobre e saranno adottati provvedimenti di volta in volta a seconda della progressione o meno dei contagi. Nei prossimi giorni sarà di nuovo attivo il numero verde dei servizi sociali del Comune di Sora, mettendo nuovamente in campo il servizio della consegna della spesa a domicilio per le fasce più deboli. "La colpa di questo periodo non è della scuola, delle istruzioni o del mercato, ma è di chi non ha rispettato le regole. Il virus ormai è ovunque".- ha detto il sindaco.