"Il numero complessivo dei positivi al Covid in città - ha reso noto poco fa il sindaco Alioska Baccarini - è pari a 61 contagiati, di cui 32 relativi agli ospiti del Cas "ex Palace" e 29 concittadini. Nel secondo caso si tratta di cluster relativi a 5 distinti nuclei familiari e di 7 casi singoli. Comunque tutti individuati e già posti in isolamento domiciliare.

C'è da chiarire, ad onor del vero, che le comunicazioni della Asl vengono trasmesse mediamente 48 ore dopo i relativi accertamenti, ciò in ragione del flusso sempre più importante di tamponi positivi. Pertanto, anche l'attività di tracciamento sconta lo stesso ritardo! Rispetto a questi dati è opportuno fornire le seguenti ulteriori informazioni.

1. in ordine al centro di accoglienza  "Ex Palace", dopo molteplici solleciti per le vie brevi nonché con comunicazioni a mezzo Pec da parte del sottoscritto nella qualità di autorità sanitaria locale, la struttura, da ieri, giovedi 22 ottobre, è presidiata con pattuglie di forze di polizia h 24. Gli ospiti, pertanto, non potranno  entrare né uscire dalla stessa fino al completamento della quarantena ed alla negativizzazione dei positivi.

2. i concittadini contagiati e le rispettive famiglie dovranno ovviamente osservare la quarantena obbligatoria, stabilita in dieci giorni dal tampone positivo. Chi è stato in contatto diretto con un positivo (ha trascorso più di 15 minuti con la persona in ambiente chiuso e senza mascherina) dovrà porsi in autoisolamento (isolamento fiduciario) e nel caso di eventuali sintomi contattare il medico di base che disporrà la ricetta dematerializzata per effettuare il tampone al drive in di Frosinone, Sora o Cassino.

3. per la raccolta dei rifiuti presso le famiglie in quarantena resta l'obbligo di conferimento di sola indifferenziata (sospensione raccolta differenziata) che sarà operata dalla ditta gestrice del servizio - società Diodoro - nei giorni di marted' e venerdì.

Ricordo a tutti che per  contenere il contagio è necessario osservare scrupolosamente le regole imposte: indossare sempre la mascherina; tenere la distanza di sicurezza di almeno un metro e mezzo dall'interlocutore; lavare ed igienizzare costantemente le mani con soluzioni e /o alcol; evitare di sottoporsi ad eccessivi contatti esterni limitando gli incontri con le persone e favorendo le modalità social; rispettare le disposizioni previste nel Dpcm pubblicato dal Governo e l'ordinanza del presidente della Regione Lazio. In particolare: rispettare la fascia oraria di coprifuoco in vigore da questa sera alle ore 24.00 e fino alle 5.00 del mattino vigente per i prossimi 30 giorni. Con avvertenza che ogni spostamento nella suddetta fascia oraria dovrà essere autocertificato con l'apposito modello ufficiale.

Le attività di controllo sono gestite dall'autorità di pubblica sicurezza, la polizia locale potrà essere impiegata in servizi "ad hoc" solo se richiesto e coordinato dall'autorità di pubblica sicurezza. Resta fermo il fatto che in caso di violazione accertata relativa al mancato rispetto delle regole imposte per legge (obbligo mascherina e divieto assembramenti) saranno immediatamente elevate sanzioni amministrative da €400 ad € 1000".