Altro incidente, l'ennesimo, in via Roma a Castelliri. Il sindaco sbotta contro chi corre troppo su quella strada e si dice pronto a scrivere al prefetto. Nella tarda serata di sabato si è verificato un nuovo schianto tra auto nel tratto che attraversa il paese, teatro di numerosi incidenti anche gravi.

Erano circa le 23 quando, per cause a vaglio delle forze dell'ordine, il conducente di una Fiat Panda ha perso il controllo ed è finito contro altre due auto parcheggiate.
Sul posto si sono precipitati soccorritori e forze dell'ordine. Fortunatamente non ci sono stati feriti gravi. Uno dei conducenti non riusciva a uscire dalla vettura con gli sportelli bloccati e sono arrivati i vigili del fuoco per estrarlo. Un'ambulanza del 118 ha poi trasferito l'uomo che era al volante della Panda al pronto soccorso di Sora per accertamenti sul suo stato di salute. Sicuramente la paura è stata tanta.

Un fatto che ha risollevato vecchie polemiche in paese sulla pericolosità della strada, specialmente dopo che era circolata poco prima la notizia di un altro incidente, avvenuto sempre ieri a Castelliri.

Il sindaco Fabio Abballe è intervenuto sul tema con parole dure: «L'incidente di sabato sera è successo al solito posto dove ormai da un po' di tempo a questa parte si radunano personaggi con auto roboanti, non so se modificate ma non sta a me dire questo, comunque auto che poi si scatenano in corse. Scriverò al prefetto.
La colpa è sempre delle istituzioni, ma che su quella strada si fanno corse di notte, spesso durante il weekend, non lo dice mai nessuno. La notte non possiamo stare a fare i piantoni per controllare. Sulla pericolosità di via Roma sono vent'anni che parliamo sempre dello stesso tema: è difficile intervenire perché è un tratto con molte curve ed è complicato installare dissuasori o dossi perché bisogna avere una certa visuale a destra e a sinistra. Abbiamo avuto spesso confronti anche con la Provincia, ma da poco la competenza sulla strada è passata dell'Astral».