I sigilli erano stati apposti ai contatori per morosità.
Ma i due, vicini di casa, hanno deciso di romperli per poter usufruire ancora del servizio. E sono stati beccati e denunciati dai carabinieri per furto aggravato continuato.

Nei guai sono finiti un uomo di 58 anni e il suo vicino di 55. La segnalazione era stata inoltrata dalla società concessionaria del servizio pubblico di distribuzione del gas metano nel Comune di Piedimonte. Immediata l'apertura delle indagini.