Non parte il servizio mensa nel comune di Boville Ernica. L'informativa è stata diffusa ieri sul sito ufficiale della realtà scolastica e porta in calce la firma del dirigente scolastico, il professor Giacomo La Montagna. Il servizio a domanda individuale quale la refezione per ora non sarà attivato. È questa la notizia riferita a genitori, alunni e al personale tutto.

Si legge nella nota «Nonostante la disponibilità di spazi e nonostante gli sforzi profusi da tutto il personale scolastico per l'avvio in sicurezza del servizio mensa, come da nota dell' 08/10/2020 del comune di Boville Ernica, si comunica che a causa "della mancata disponibilità di fondi di bilancio" dell'amministrazione comunale, l'attivazione del servizio mensa è rinviato a data da destinarsi». Ed è proprio nel riscontro protocollato dal responsabile del servizio VI del comune di Boville, che sono riportate nero su bianco le motivazioni che hanno indotto a questa scelta.

L'ente allo stato attuale manca della disponibilità di fondi di bilancio, tanto da trovarsi nell'impossibilità di adempiere all'attivazione. Alla consueta organizzazione, vanno infatti sommati i costi per la sanificazione degli ambienti. La palla passa ora all'amministrazione, caldamente invitata a verificare celermente le modalità attraverso le quali poter reperire le risorse necessarie a garantire la refezione scolastica.