"Nessuna condotta violenta nei confronti dell'uomo": la procura di Cassino archivia il caso di Luca Di Mario. Per gli inquirenti, coordinati dalla dottoressa D'Orefice, Luca Di Mario resta formalmente un uomo scomparso. Nessun sequestro di persona, ipotesi pure scandagliata, nessuna violenza. L'uomo, lo ricordiamo, era sparito tra il 16 e il 17 marzo del 2018. Secondo una ricostruzione dei fatti, Di Mario esce di casa, sotto la pioggia, senza infilare le scarpe, in sella alla bicicletta in direzione dell'ospedale Santa Scolastica di Cassino.

Le telecamere di "Chi l'ha visto" tornano più volte nel quartiere di San Bartolomeo. Luca viveva con il figlio maggiore, ha un'altra figlia che vive con la ex compagna. La troupe della trasmissione di Rai Tre ha incontrato il figlio Francesco ripercorrendo gli ultimi momenti in cui il quarantaseienne è stato visto. Esce verso l'1.30, non arriverà mai in ospedale, il 20 aprile è stata ritrovata la sua bici nel fiume Rapido, a circa 2 chilometri da casa.

Un testimone avrebbe detto di aver visto l'uomo alle tre di quella notte sotto la casa di un amico. Interpellato, l'amico ha negato di averlo visto nella notte, di averlo salutato all'una meno dieci. Un'altra testimonianza collocherebbe l'uomo nei pressi della casa di una donna, che si ipotizza potrebbe avere una relazione con l'uomo.