Una scheda del centro documentazione beni culturali, spuntata da un cassetto dopo decenni apre uno scenario che se confermato avrebbe del clamoroso. L'affresco della "Madonna della Libera" che si trova all'interno della chiesa di Santa Maria Maggiore sarebbe opera di Giotto. Quando alla Pro loco, diretta da Oreste Fanfarillo, dove si stava effettuando una ricerca di dati sui beni alatrensi, hanno letto la scheda ministeriale, redatta negli anni ‘90 con tanto di copyright, hanno avuto un sussulto.

Tra l'altro sull'opera pittorica che raffigura la Vergine si è sempre saputo che è stata frutto del lavoro della scuola che proprio ha fatto riferimento a Giotto. Ora però questo documento apre uno squarcio dal grande valore. Ovviamente la notizia ha subito creato interesse tra gli esperti e storici dell'arte alatrensi. Se la notizia venisse confermata per la città di Alatri ci sarebbe un ritorno d'immagine clamoroso. Avere un'opera del Maestro Giotto potrebbe richiamare veramente tanti visitatori. In questi giorni se ne saprà di più. Il documento ufficiale apre molti interrogativi.