Il Covid non ferma i donatori. Ben diciotto hanno risposto "presente" all'invito dell'Avis di Roccasecca e si sono recati all'unità mobile sistemata davanti alla sede della protezione civile intercomunale Roccasecca-Colle San Magno. Due in più del precedente appuntamento lanciato sempre dall'Avis di Roccasecca per invitare a donare.

Le regole strettissime anticontagio rendono più difficile la gestione dei donatori che sono tenuti a prenotarsi per tempo per evitare, come accaduto nella precedente iniziativa, di essere mandati a casa.

Ora, infatti, è possibile donare solo in orari diversi per evitare assembramenti, con massima attenzione anche per la loro condizione di salute: la prassi prevede che ai donatori che ne fanno richiesta siano state fatte oltre alle solite analisi anche i test sierologici per il Covid 19.