Dramma a Carema, nel Canavese, dove una donna, Iva E., è morta probabilmente annegata nel mosto.

Secondo quanto emerso, la 48enne, titolare di un'attività di ristorazione, era scesa da sola nelle cantine per mescolare il prodotto dell'ultima vendemmia quando sarebbe rimasta intossicata dalle esalazioni del mosto. Iva avrebbe perso l'equilibrio cadendo nel tino.

Ad accorgersi della tragedia è stato il compagno della donna che ha chiamato il 112. Inutili tutti i soccorsi. Sull'accaduto sono in corso gli accertamenti dei carabinieri della compagnia di Ivrea.