Il servizio di refezione scolastica nell'infanzia partirà oggi sul territorio di Veroli. Ovviamente saranno rispettate tutte le misure di sicurezza anti-covid.
Intanto si torna a scuola in sicurezza anche a Colleberardi, dove ieri è stata effettuata la sanificazione dopo il riscontro sabato scorso di un caso di positività al Covid 19 di un alunno. E tutti i compagni di classe dello studente e i loro insegnanti sono risultati negativi all'esame del tampone.

«Una buona notizia che testimonia il funzionamento delle misure poste in essere dalle istituzioni scolastiche a tutela dei nostri studenti». È quanto ha sottolineato ieri il sindaco di Veroli Simone Cretaro. Il primo cittadino aveva subito avviato il protocollo dopo la notizia del caso di positività del bambino. Alunno, ricordiamo, che non ha mai usufruito del servizio di trasporto scolastico, e si trovava a casa da diversi giorni per malattia. «Un ringraziamento - ha aggiunto il primo cittadino - ai nostri dirigenti scolastici, agli insegnanti e a tutto il personale Ata per l'impegno profuso in questo difficile momento».

L'ordinanza
Il sindaco Simone Cretaro ricorda, inoltre, a tutti i cittadini che da sabato, a seguito della nuova ordinanza della Regione Lazio «sull'intero territorio regionale è obbligatorio l'uso della mascherina, anche all'aperto, durante l'intera giornata. L'obbligo rimane escluso per i bambini al di sotto dei 6 anni, per i portatori di patologie incompatibili con l'uso della mascherina e durante l'esercizio dell'attività motoria e/o sportiva».