Prato di Campoli chiude la stagione estiva. Lo fa potendo contare su un trend più che positivo sia in termini di visitatori sia per quanto concerne la prospettiva sostenibile a tutela del paesaggio che è stato assicurata. Il pianoro, protagonista sotto una nuova veste dell'estate verolana, all'insegna dello svago consapevole coniugato al rispetto per l'ambiente. A restituire una panoramica puntuale di quello che è stato il periodo appena concluso, l'assessore all'ambiente Emanuele Fiorini, che sin dalle prime battute del suo incarico, ha promosso attivamente la valorizzazione del pianoro.

«L'alto numero di visitatori, circa 55 mila, registrato nell'arco di questi mesi dimostra la forza attrattiva che il pianoro esercita su larga scala e a 360 gradi».
La stagione ha visto infatti un incremento del 30 % del numero di abbonati. Frequentatori abituali non soltanto del posto, ma provenienti da tante realtà limitrofe così come dalla capitale. Prosegue così il commento dell'assessore.

«Nonostante i tanti avventori, è stato sempre mantenuto ordine, anche nelle giornate di maggior affluenza, grazie al lavoro svolto dalle forze dell'ordine. Sono state rispettate le linee guida anti Covid 19 impartite ad avvio stagione, perché ogni momento potesse essere vissuto in tranquillità così come in sicurezza. Un ringraziamento va anche alla Compagnia dei Viandanti, impegnata nel garantire il controllo del patrimonio naturale. Inoltre ad una decina di persone è stata data la possibilità di svolgere un lavoro stagionale a supporto della gestione necessaria per la fruizione del pianoro.

La promozione di Prato di Campoli è centrale nell'azione amministrativa e passa anche dalla riqualificazione dei pozzi così come dalla realizzazione di nuovi posti auto, per disciplinare i parcheggi e garantire ordine e decoro. Le basi per questa capillare attività sono state poste già nella passata legislatura con l'impegno posto in essere dagli amministratori precedenti». Una realtà, quella del pianoro, che cresce in termini di fruizione e apprezzamento anche al di là dei confini locali e conferma il proprio posto tra le località naturali di rilievo.