La forza e la determinazione dei volontari Avis è tanta. Lo dimostrano durante le raccolte di sangue rispondendo agli appelli. E ce la stanno mettendo tutta per essere d'aiuto in un momento sicuramente non semplice. Se in questi mesi il Covid-19 ha fermato le raccolte, di certo non è riuscito a fermare i grandi gesti di solidarietà di volontari e donatori. E così anche l'Avis comunale di Boville Ernica sta continuano a dare un aiuto concreto. In che modo? Seguendo le norme igieniche e le disposizioni del Comitato Tecnico Scientifico, nei prossimi giorni i volontari distribuiranno circa 7000 mascherine e 700 igienizzanti in paese.

A chi toccheranno? «Abbiamo iniziato dalle scuole elementari e medie - si legge sulla pagina Facebook dell'Avis comunale - Prossimamente, il tempo di organizzare altro materiale, consegneremo la restante parte ai nostri donatori di sangue, i nostri campioni di altruismo, senza i quali la nostra associazione non avrebbe modo esistere e continuare nonostante la pandemia in atto». Un modo, dunque, per ringraziare la scuola «che tante volte ci ha ospitato nei propri locali accogliendo le nostre raccolte sangue, ma anche un'occasione per ricordare, a bambini e non, l'impegno nel rispetto delle misure precauzionali a tutela della salute pubblica».

Un messaggio poi ai genitori: «non ringraziate l'Avis, ma i donatori di sangue, perché senza il loro gesto di bontà e altruismo tutto questo non si sarebbe potuto realizzare. Buon anno scolastico dal direttivo dell'Avis di Boville Ernica: Silvio Patrizi, Francesca Knoll, Arcangelo Silvestri, Curci Giulia, Domenico Arvini, Francesca Patrizi, Simone Mastrantoni».