Presunto voto di scambio, i giudici hanno nominato il perito per l'incidente probatorio sui telefonini. Diverse le persone finite sotto la lente degli inquirenti. Nei mesi scorsi è stata ascoltata la donna che per prima ha denunciato (una dei tre indagati). Ma le indagini sono in corso. E si attendono importanti risvolti.

E' stata proprio l'intervista di una donna candidata nell'ultima tornata elettorale, che ha raccontato la sua verità alla trasmissione web Tanfuk ad aprire scenari investigativi da parte della procura.

La questione era finita in un esposto presentato dall'avvocato Giuseppe Martini, esponente del gruppo Cassino a 5Stelle, candidato sindaco per il medesimo movimento. Un esposto, inoltrato via pec alla procura della Repubblica di Cassino per poter approfondire le affermazioni della donna che avrebbe assicurato il suo impegno nel portare voti all'esponente Pd a cui era abbinata in cambio di un posto di lavoro, che le sarebbe servito soprattutto per far fronte alle necessità mediche della figlia.