Condizioni igieniche che i militari della stazione Carabinieri forestale di Atina non esitano a definire «pessime»: il locale sporco e polveroso. Tanto che è scattato subito l'ordine di chiusura. È accaduto a un'attività di ristorazione e bar di Casalvieri, dove l'altro ieri i carabinieri hanno compiuto un controllo insieme al personale del Servizio di igiene degli alimenti e nutrizione del Distretto C della Asl.

Al termine dell'ispezione sono state rilevate molteplici violazioni di tipo amministrativo in materia di igiene e di somministrazione di alimenti e bevande. Non solo.
Gli ambienti del locale si presentavano in pessime condizioni igienico-sanitarie per l'estrema sporcizia e la polvere presenti.

Le violazioni accertate hanno comportato l'applicazione della misura della chiusura dell'esercizio commerciale a tempo indeterminato, ovvero per il periodo di tempo necessario per l'adeguamento alla normativa. Potrà dunque riaprire, ma stavolta con le condizioni igieniche necessarie a garantire la salute pubblica. Oltre al provvedimento di chiusura, al titolare dell'attività sono state elevate sanzioni amministrative, per le irregolarità riscontrate, dell'importo complessivo di 2.500 euro.