Gli incendi continuano a devastare il territorio provocando danni. E mentre dal Parco di Monte Menola di Pontecorvo pensano a come attrezzarsi per combattere questa piaga, i carabinieri forestali di Cassino hanno denunciato un uomo a Sant'Apollinare.
Allerta a Monte Menola
L'allarme è scattato nella giornata di giovedì, quando fiamme alte si sono sviluppate nella zona di Monte Menola. Immediatamente è scattato l'allarme con l'intervento di volontari e di forze specializzate. E il giorno dopo è proprio dal Parco che è partito un duro monito e, soprattutto, l'annuncio di volersi organizzare per combattere questa piaga: «Il Parco di Monte Menola ha dovuto affrontare ben due incendi, proprio lungo due percorsi.

Grazie all'intervento tempestivo dei volontari del parco, della protezione civile e dei vigili del fuoco, siamo riusciti a domare le fiamme e salvare il salvabile - spiegano - Il paesaggio ne è uscito ovviamente deturpato e sicuramente non più godibile durante alcuni percorsi. L'unica cosa che possiamo fare per combattere questa piaga è di attrezzarci al meglio per fornire quanto più supporto possibile durante le fasi iniziali degli incendi - continuano a spiegare - Ovviamente sarà difficile, sia per costi che per impegno, ma noi non ci arrendiamo e sapendo di poter contare su tutti i soci e i sostenitori del parco».

Denuncia a Sant'Apollinare
Intanto, sempre in tema di roghi, la stazione dei carabinieri forestali di Cassino - impegnati in prima linea in una battaglia durissima - è intervenuta per domare un incendio che si era sviluppato a Sant'Apollinare su alcuni terreni coperti da sterpaglie e vegetazione incolta. Una volta intervenuti, gli uomini hanno individuato un uomo ritenuto il presunto responsabile dell'incendio che, nell'intento di bruciare i residui di una ripulitura agricola, non è riuscito a controllare le fiamme che hanno provocato un incendio su una superficie complessiva di circa tremila metri quadrati.
Un rogo che è stato domato grazie all'intervento dei vigili del fuoco e della Protezione civile. Per l'uomo, però, è scattata la denuncia all'autorità giudiziaria per il reato di incendio colposo e multato per aver acceso un fuoco in periodo di divieto assoluto ed a meno di cento metri da un bosco che, fortunatamente, non è stato raggiunto dal rogo.