Lo stabilimento di Cassino sarà centrale nel futuro di Fca o - per meglio dire - di Stellantis, il gruppo che nascerà nel 2021 dalla fusione con Peugeot. E sempre nel 2021 sulle linee dello stabilimento di Piedimonte arriverà Grecale, il Suv della Maserati. Che non solo dovrebbe garantire la piena occupazione - considerando che nello stesso periodo partirà anche la produzione delle varianti ibride di Giulia e Stelvio - ma potrebbe anche essere foriera di nuovi posti di lavoro. Sul punto però i sindacalisti restano cauti, in particolar modo la Fiom secondo cui non solo non ci sarebbero nuove assunzioni ma le auto di lusso non sarebbero sufficienti a garantire, nello stabilimento di Cassino, la piena occupazione.

In ogni caso su Cassino soffia il vento dell'ottimismo: Pietro Gorlier ha infatti confermato i piani e gli investimenti previsti per il sito produttivo di Piedimonte San Germano. Cosa significa questo? Che ben 800 milioni di euro saranno investiti nella ristrutturazione di Cassino che entro la fine del prossimo anno ospiterà la produzione del nuovo D-SUV Premium Maserati Grecale. Gorlier ha confermato che i 5 miliardi di investimenti previsti dal "Piano Italia" riguardano tutti gli stabilimenti italiani del gruppo Fiat Chrysler Automobiles.

Anche Cassino dunque avrà la sua fetta di investimenti. Inoltre l'amministratore delegato di Fca - riferiscono gli analisti del settore - Pietro Gorlier ha pure messo in evidenza come il settore automobilistico stia subendo profondi cambiamenti e dunque Fca ha deciso di affrontare questi cambiamenti soddisfacendo gli interessi dei clienti e quelli dell'ambiente. Questo ovviamente con la necessità di realizzare progetti che siano sostenibili economicamente per Fiat Chrysler.
Sempre gli analisti, molto attenti al mondo Fca e in particolar modo ai marchi di lusso Alfa Romeo e Maserati prodotto a Cassino rivelano che «il Suv Maserati Grecale nascerà sulla piattaforma modulare Giorgio di Alfa Romeo e in futuro riceverà anche una versione completamente elettrica. Grazie a questo nuovo modello a Cassino la situazione legata all'occupazione dovrebbe migliorare notevolmente dopo i problemi riscontrati negli ultimi anni a causa del calo della domanda per i modelli di Alfa Romeo prodotti in questa fabbrica».

Grecale, che la Maserati ha deciso di lasciare quasi al buio durante una brevissima presentazione alla stampa, è stato sviluppato interamente a Modena, mentre la sua produzione è stata decisa già da tempo: sarà assemblato a Cassino. Nei prossimi mesi nello stabilimento ai piedi dell'Abbazia inizierà la produzione della pre-serie per la presentazione ufficiale prevista entro il primo trimestre 2021. Poi, in contemporanea con la nascita di Stellantis, il Suv sarà commercializzato.