Pizzicati i "furbetti" dell'immondizia. Le foto-trappola sistemate dal Comune in alcuni punti strategici del territorio hanno immortalato, in diverse occasioni, alcuni cittadini mentre abbandonavano sacchi di rifiuti in maniera scorretta. In particolare, uno dei dispositivi ha ripreso dapprima un uomo e, un altro giorno, una sua congiunta (la telecamera ha inquadrato sempre la stessa vettura, ndc) nel momento in cui lasciavano alcuni sacchi neri all'interno di cassonetti non destinati alla "classica" raccolta degli Rsu.

Dentro i contenitori, è stato rivenuto più o meno di tutto: spazzatura che doveva essere differenziata per tipologia (carta, plastica, umido, vetro) e che invece è stata gettata via tutta insieme. L'uomo è stato ripreso in orario notturno, mentre la donna è stata sorpresa di mattina: per entrambi scatterà una sanzione amministrativa di 600 euro. Ma i due non sono stati gli unici a comportarsi in modo scorretto. Un'altra foto-trappola, infatti, ha inquadrato una terza persona mentre si liberava di materiale edile, che andrebbe smaltito secondo procedure precise.

Anche a quest'altro cittadino arriverà la stessa, salta multa. Ma che cosa è esattamente una foto-trappola? Si tratta di una apparecchiatura di ultima generazione, usata prevalentemente in ambienti esterni per la videosorveglianza, sia per riprendere animali e persone, sia per sorvegliare proprietà come stabilimenti, depositi, magazzini. Grazie alla sua forma e ai colori mimetici, è possibile nasconderla tra alberi e piante, senza che nessuno si accorga della sua presenza. Essendo dotata di un sensore di movimento, quando rileva la presenza di un corpo, si attiva automaticamente e ne cattura l'immagine.

La foto-trappola funziona anche di notte poiché, grazie al sistema a infrarossi, riconosce l'ambiente ed effettua riprese anche con poca luce. Sul territorio sono presenti diverse foto-trappola, quindi vista l'entità delle sanzioni, conviene smaltire i propri rifiuti rispettando il calendario della raccolta differenziata, oppure servirsi delle isole ecologiche.