Ieri mattina ad Acuto, i carabinieri della locale stazione hanno denunciato in stato di libertà tre persone del paese, rispettivamente un 43enne censito per reati contro il patrimonio, un 39enne censito per reati contro il patrimonio e la persona e un 37enne, tutti responsabili del reato di incendio colposo in concorso. Questi i fatti. Nel pomeriggio di domenica scorsa, in seguito a una richiesta di intervento pervenuta alla centrale del 112, i militari sono intervenuti in una zona di campagna del Comune di Acuto dove era divampato un vasto incendio. Il rogo è stato domato grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Fiuggi.

I carabinieri, al termine delle indagini, basate anche sulle testimonianze raccolte, hanno accertato che i tre denunciati, dopo avere bruciato alcune sterpaglie sulla proprietà del 39enne, non erano più riusciti a controllare le fiamme. Al punto che l'incendio si è propagato nei campi coltivati limitrofi, appartenenti a tre proprietari diversi. Al termine delle operazioni di spegnimento, nel corso delle quali fortunatamente non si è registrato alcun ferito, gli uomini dell'Arma hanno verificato che le fiamme avevano interessato circa dieci ettari di oliveto causando gravi danni alle colture. Da qui le denunce per incendio colposo.