E' ritenuto responsabile di aver venduto sostanza stupefacente a Samuele Ventrella, il 25enne deceduto a Lido di Camaiore (Lucca) per overdose il 2 agosto scorso, ed a suo padre Gerardo Ventrella, che riportò invece lesioni gravissime a seguito dell'assunzione della droga. Per questo un 55enne, italiano, è stato arrestato dai carabinieri di Lido di Camaiore.

Il 55enne, residente a Viareggio (Lucca) e già noto alle forze dell'ordine, è stato destinatario di una misura cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lucca. I militari, coordinati dal pubblico ministero della procura, al termine di un'articolata attività investigativa, hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico del 55enne e segnatamente per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e morte come conseguenza di altro delitto, elementi probatori che hanno consentito al gip di emettere la misura restrittiva degli arresti domiciliari a carico dell'uomo.