Il Nas di Latina, a seguito di uno scambio info-operativo con i colleghi della Capitale, ha effettuato un controllo presso un'azienda agricola ciociara nella quale ha accertato gravi carenze igieniche e strutturali nei locali adibiti alla mungitura, pastorizzazione e imbottigliamento del latte. Il personale della Asl di Frosinone, fatto intervenire sul posto dai militari operanti, ha disposto la sospensione delle lavorazioni in atto sino alla rimozione degli inconvenienti rilevati.

Nella circostanza sono stati sottoposti a sequestro quasi 1.500 litri di latte imbottigliato in quanto irregolare relativamente alla documentazione che ne attestava il periodo di produzione e alle date di scadenza indicate in etichetta. Il valore dell'alimento sequestrato è di 1500 euro mentre quello dell'attività chiusa è di 200.000 euro.