E petizione popolare fu. Sono 244 le firme di cittadini isolani giunte sulla scrivania del sindaco Massimiliano Quadrini. Chiedono in coro all'amministrazione di aprire una riflessione e un'approfondita valutazione sugli effetti della sperimentazione avviata in corso Roma: il chiacchieratissimo senso unico con pochi parcheggi e tante fioriere che proteggono i tavoli dei locali. Non solo. Chiedono anche di rivalutare la nuova collocazione del mercato settimanale e la predisposizione dell'arredo urbano.

«Insieme alla petizione - spiega il consigliere Gianni Scala, fautore dell'iniziativa - abbiamo anche presentato una bozza di documento da sottoporre all'approva zione del consiglio comunale e nel quale, partendo dalla condivisione di quelle che sono le finalità che l'amministrazione si prefigge e cioè un aumento dei parcheggi, una crescita della ricettività della città e dei locali pubblici in un'ottica di sviluppo turistico oltre che alla necessità contingente di garantire un adeguato distanziamento in seguito alle normative anti Covid».
Il tema tiene banco in città ormai da settimane. In molti, dopo la prima fase di sperimentazione del senso unico in corso Roma, si dicono contrari alla soluzione sondata dall'amministrazione. Alcuni esercenti sono d'accordo, altri no.

Sul caso è intervenuto il sindaco Quadrini: «Giovedì abbiamo ricevuto la richiesta di consiglio comunale con la petizione. L'argomento è stato ampiamente trattato e abbiamo parlato con i cittadini. È chiaro che l'amministrazione prende in considerazione le esigenze anche di un solo cittadino, perché è nostro compito farlo. Ovviamente il confronto è alla base della nostra azione amministrativa che poi sfocia in decisioni e scelte da prendere. Probabilmente avremo anche un consiglio comunale in cuisi parlerà della tematica, ribadendo quello che stiamo facendo per migliorare Isola del Liri. Noi rispettiamo tutti i pensieri anche quelli che non convergono con le nostre scelte ha concluso il primo cittadino È chiaro che l'amministrazione comunale, valutando con la maggioranza tutti gli incontri fatti, deciderà di intraprendere la strada migliore per la città».