Interventi di manutenzione che sono diventati extra.
Oltre alla folta vegetazione, anche il cattivo rispetto dei cittadini dei luoghi urbani. «Ripulita dalle erbacce e dai folti rovi che si protendevano al punto da limitare gli spazi dell'adiacente parcheggio, via Tommaso Campanella ha mostrato in tutta evidenza i segni dello scarso senso civico di alcuni concittadini che avevano ridotto quel posto ad un immondezzaio», scrivono dal Comune.

«Sono spuntate dappertutto buste di immondizia, rifiuti di ogni natura, cartacce… È da sperare che il "fenomeno" non abbia a riproporsi. Anche via San Pasquale, nel tratto dall'incrocio con via Sferracalli sino al ponte sul fiume Rapido, è stata liberata da sterpaglie e dalle erbacce. Inoltre, sempre lo stesso tratto è stato "liberato" dalle tante buche sulla carreggiata che rendevano la percorribilità particolarmente disagevole.
L'intervento di ripulitura proseguirà lungo la stessa strada e interesserà anche via Tora e altre vie della zona di Capo d'acqua. Mentre l'asfalto, ieri, ha interessato via San Leonardo Filieri. Un decespugliatore della Manutenzione è in azione in località Selvone per mettere in ordine quella parte della frazione di Sant'Angelo che si appresta a celebrare, domenica prossima, la festività della Madonna Santa Maria della Valle».

Tante le richieste dei cittadini. Diciamo anche continue.
La manutenzione è stata sempre una nota dolente e l'impegno non regge di fronte alla situazione della città.
Vasta ma pure non ben ridotta. Da ogni zona arrivano segnalazioni. Non solo quelle più isolate e periferiche ma pure dal centro urbano.