Si finge avvocato del foro di Cassino per truffare un anziano. Protagonista del raggiro M.G., 43enne, residente a Napoli, già censito in Banca Dati per analoghi reati. L'uomo, nella tarda mattinata di ieri, ha contattato telefonicamente un pensionato di Terelle per riferirgli che il figlio aveva investito una donna, ricoverata in gravi condizioni presso il locale ospedale. Notizia ovviamente falsa. Il truffatore ha convinto l'anziana vittima che per evitare l'arresto era necessaria la somma di 2.000 euro. 

Dopo la telefonata, il truffatore si è presentato presso l'abitazione dell'anziano facendosi consegnare la somma di denaro richiesta. Salvo poi allontanarsi precipitosamente a bordo di un'autovettura.

Il pensionato, dopo essersi accorto della truffa, ha contattato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Cassino sull'utenza "112", che ha provveduto a diramare immediatamente le ricerche del soggetto. Il truffatore è stato rintracciato poco dopo in località Caira. All'alt dei carabinieri l'uomo, a bordo di una Suzuki Ignis, si è dato alla fuga, dapprima a bordo dell'auto e poi a piedi. Ma dopo un breve inseguimento è stato bloccato. 

I carabinieri della Stazione Carabinieri di Cassino, unitamente a quelli della Sezione Radiomobile della Compagnia, lo hanno arrestato nella flagranza dei reati di truffa aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e sostituzione di persona.

L'intera somma di denaro recuperata è stata restituita all'avente diritto. L'arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo.