Presto i lavori in via Cellaro, la strada che da anni attende un'indispensabile messa in sicurezza. Troppi gli incidenti che si sono verificati sul rettilineo, alcuni anche mortali. Oggi in consiglio comunale, come previsto al secondo punto dell'ordine del giorno, si discuterà del progetto "3S sicurezza stradale a Sora".

E verrà affrontato il tema della pericolosità dell'incrocio tra via Cellaro e via Pozzo Pantano. Nell'assise sarà posta in votazione l'approvazione del progetto e l'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio di un terreno lungo la strada. Il sindaco Roberto De Donatis sottolinea che la sua amministrazione ha lavorato molto per risolvere definitivamente il problema della pericolosità di via Cellaro.

«La prossima settimana avremo un incontro per definire le modalità di realizzazione della rotatoria, anche per dividere in due lotti l'opera che gode di un finanziamento regionale che però non era in grado di coprire l'intera spesa  - spiega De Donatis - Noi, come amministrazione, abbiamo la necessità di consegnare i lavori prima della fine del mandato perché tanto abbiamo lavorato per via Cellaro anche se ancora il cantiere non è partito.

Abbiamo incontrato parecchie difficoltà sul progetto perché sono tanti gli interventi di cui la strada ha bisogno, come la messa in sicurezza con la realizzazione dei marciapiedi che hanno richiesto somme maggiori rispetto a quelle a disposizione.
Ci siamo coordinati anche con l'iniziativa privata per arrivare a un progetto più organico. Ora vogliamo dare un segnale importante con l'apertura del cantiere nel tratto che va dalla Schito-Colle d'Arte fino alla nuova rotatoria che verrà realizzata. Abbiamo avuto anche delle somme dall'Astral da spendere per via Cellaro che vanno ad aggiungersi al finanziamento regionale che prevede la coperura del primo stralcio del progetto  - conclude il sindaco De Donatis - che faremo contestualmente all'altro che partirà invece dalla rotatoria di via Costantinopoli».