Acqua marrone dai rubinetti ma anche una enorme quantità di calcare. A Collelavena è questa la situazione da alcuni giorni in molte case. Un doppio problema che nella popolosa contrada si ripresenta periodicamente. Nel mirino finisce di nuovo il pozzo presente nella parte alta della zona, che in passato è stato al centro di numerose polemiche prima dell'installazione di un addolcitore. Ora il problema si sta ripresentando con l'Acea-Ato 5 che ne è al corrente.

Se da una parte l'acqua marrone dai rubinetti, forse dovuta a infiltrazioni dal terreno, crea disagi per l'utilizzo in cucina, lavare è altrettanto difficile per la forte presenza di calcare. «In passato molti di noi - ricorda un residente - dovettero cambiare elettrodomestici per l'alta presenza di calcare e adesso temiamo che questa situazione possa ripresentarsi. Chiediamo all'Acea di verificare il corretto funzionamento dell'erogazione dal pozzo».

Le foto dei residenti non lasciano dubbi sulla veridicità del problema. Insomma qualcosa che non funziona c'è, e la contrada chiede interventi immediati. «Speriamo sia un problema momentaneo - ricordano i residenti e non si debba ricorrere alle autobotti, come in passato, per rifornire le nostre case». Insomma, a Collelavena urgono soluzioni definitive.