Proseguono le file e le attese davanti all'ufficio postale del centro di Boville Ernica. L'emergenza sanitaria così come la necessità di contingentare gli ingressi allo sportello, portano gli utenti ad aspettare il proprio turno nel largo antistante l'edificio alla mercé di sole e caldo. Sul finire dell'estate, nessuna misura palliativa è stata adottata e sull'argomento torna il già candidato sindaco Fabio Genovesi.

«Come Movimento 5 Stelle, abbiamo depositato settimane fa un'istanza nella quale si chiedeva al sindaco di predisporre sul piazzale di fronte all'ufficio postale, di una tensostruttura provvisoria per offrire riparo a chi si trovava in attesa». La proposta, portava in calce la data del 20 luglio e avanzava proprio l'idea di installare fuori dalla sede locale di Porta San Nicola, una o più soluzioni ombreggianti, ovviamente provvisorie, da mantenere fino al perdurare delle misure anti Covid-19.

«In merito non abbiamo ricevuto risposta certa, se non che l'istanza sarebbe stata vagliata. Successivamente abbiamo tenuto a ribadire la nostra volontà di mettere a disposizione i nostri 2 gazebo, con la possibilità di reperirne altri qualora fosse stato necessario. Anche davanti a questa soluzione, il sindaco non ha proceduto con alcun provvedimento risolutivo e la questione è rimasta appesa nonostante non avrebbe comportato altro impegno se non la predisposizione di occupazione di suolo pubblico. Evidentemente, in questo momento, sono altre le priorità dell'amministrazione».