Distacco di cornicioni e intonaco, sfiorata la tragedia.
Il cedimento si è verificato ieri mattina, intorno alle 10 su via Campidoglio. All'improvviso si è distaccato il cornicione di una palazzina portandosi dietro l'intonaco e piombando a terra sul marciapiede. Se solo fosse caduto qualche secondo prima avrebbe colpito una ragazza di passaggio.

Non è escluso che si sarebbero potuti registrare danni, ma fortunatamente né persone, né cose sono stati danneggiati. Il fenomeno del distacco di intonaci e cornicioni è frequente a Ceprano, in genere è stato registrato al centro storico, fra i vicoli o al Corso, nel cuore dell'area antica. Cedimenti registrati la notte o comunque in giornate particolari come il sabato, ma fortuiti.

Ceprano ricorda ancora la morte del sagrestano della chiesa di San Rocco in piazza Fregellae. Un tragico cedimento e sotto le macerie finì il pover'uomo.
Oggi resta il vuoto fra i palazzi a ricordo di un sacrificio che resta come una ferita aperta nella memoria di molti cepranesi. Al centro storico ora si sta intervenendo per cui i possibili pericoli gradualmente saranno eliminati, ciò non toglie che altri palazzi possano essere a rischio.

Il controllo sugli stabili, soprattutto se datati o comunque non sottoposti a manutenzione, è fondamentale e i rischi sono all'ordine del giorno soprattutto se non s'interviene. Dunque l'attenzione deve essere sempre alta anche perché i rischi sono in agguato e i distacchi di intonaci, tegole e cornici possono essere all'ordine del giorno con immaginabili conseguenze.

Ceprano vanta un ampio quartiere antico e quindi ben conosce i problemi di sicurezza che puntualmente si presentano, per cui la prevenzione e la manutenzione devono essere costanti e accurati per eliminare ogni pericolo ed evitare che l'incolumità delle persone possa essere compromessa.