Va al supermercato, quando esce trova un'amara sorpresa. La sua auto era stata danneggiata. In bella vista un grosso graffio su tutto il lato destro della fiancata, praticato con una chiave o un cacciavite. Il malcapitato, un trentottenne, ha subito contattato i carabinieri. I militari giunti sul posto hanno avviato immediatamente le indagini. Hanno così visionato le telecamere dell'esercizio commerciale e scoperto l'autore. Denunciato un settantunenne. Il fatto si è registrato venerdì pomeriggio al Giglio. Proprio nella contrada verolana risiede l'uomo che è stato denunciato dai militari dopo la segnalazione della vittima.

La ricostruzione
Deve rispondere di "danneggiamento di autovettura" un settantunenne verolano, incensurato. L'indagine è scaturita dalla denuncia presentata al Comando Stazione di Veroli da parte di un trentottenne del luogo, il quale ha dichiarato di aver parcheggiato il suo fuoristrada nel parcheggio antistante un supermercato al Giglio di Veroli e una volta uscito per riprendere il veicolo, ha notato la presenza di un grosso graffio su tutto il lato destro della fiancata, praticato con una chiave o un cacciavite.

Le indagini
Immediatamente gli uomini del comandante Giovanni Franzese hanno raggiunto il luogo per visionare le telecamere dell'esercizio commerciale appurando che l'anziano, dopo aver danneggiato rigando la fiancata del mezzo, si è allontanato alla guida della sua macchina. Dal numero di targa del veicolo i militari operanti sono risaliti subito all'uomo il quale, senza un particolare motivo, aveva danneggiato il veicolo nel parcheggio del supermercato. Nei confronti del settantunenne è, pertanto, scattata la denuncia con l'accusa di "danneggiamento di autovettura".