I 110.000 euro per le scuole della città sono stati ripartiti tra gli edifici scolastici con un programma di interventi redatto dal Comune. Infatti l'ufficio tecnico, su indicazione dei dirigenti degli istituti comprensivi, ha preso atto degli interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule in conseguenza dell'emergenza Covid-19. Dieci gli edifici su cui ricadranno gli interventi: Schito-Vicenne; Carnello primaria; Carnello secondaria di primo grado; scuole d'infanzia di via Spinelle, Facchini, Lauri, La Rocca, Rosati, Carbone e Rione Napoli.

Con determinazione dirigenziale numero 257 del 5 agosto scorso, il Comune ha incaricato l'ingegner Alessandra Peticca quale progettista e direttore lavori degli interventi. Esclusi gli oneri di sicurezza, i lavori a base d'asta ammontano a 67.030 euro così ripartiti: al Primo comprensivo 6.759 euro; al secondo 31.870; al terzo 24.131; al plesso La Rocca; 4.268. Poco più di 19.000 euro sono i costi delle forniture necessarie per i lavori.

Gli interventi rientrano nel finanziamento concesso lo scorso 7 luglio dal Miur con il quale sono stati stilati gli elenchi relativi agli enti ammessi a finanziamento e dai quali risulta che il Comune di Sora è beneficiario appunto di 110.000 euro. I lavori serviranno per interventi di adeguamento e di adattamento funzionale di spazi e ambienti scolastici, di aule didattiche, ma anche fornitura di arredi scolastici idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti per l'emergenza Covid-19.