La Città dei Papi non smette mai di stupire. Presso gli scavi archeologici in località Fontana Ranuccio è stata effettuata una sensazionale scoperta dal team di esperti impegnati sul posto: dalla terra sono emersi i resti di un "Elephas antiquus", pachiderma rimasto impantanato in una palude circa 400.000 o 300.000 anni fa.

Il sindaco Daniele Natalia dichiara in proposito: «Fontana Ranuccio si conferma un sito archeologico di grande importanza non solo nazionale, ma mondiale. Infatti, non è la prima volta che nel nostro territorio vengono fatte scoperte sulle tante specie animali che lo popolavano nella preistoria.

Come Amministrazione sosterremo ogni iniziativa volta a dare alla scoperta uno sbocco turistico-culturale. Questo è senz'altro uno stimolo in più per completare i lavori al Museo archeologico cittadino, in cui è previsto anche uno spazio espositivo sulla preistoria».