«Mi hai danneggiato la macchina e mi devi risarcire».
Queste le richieste di un individuo che da qualche giorno si aggira per Scauri, a bordo di una Fiat Panda.
Corporatura bassa rispetto alla media, circa sessanta anni e accento campano: la descrizione di una delle vittime del truffatore, che l'altro giorno ha cercato di mettere a segno un colpo, ma è finito come la banda dei "soliti ignoti", grazie all'intervento di una pattuglia della Polizia locale.

Il personaggio in questione ha preso di mira un pensionato di 86 anni di Minturno, che era appena uscito, insieme alla moglie, da un negozio di via Marconi, a Scauri. Lo sconosciuto (ma non tanto, visto che è stato identificato) si è avvicinato al pensionato chiedendo un risarcimento per un graffio che avrebbe procurato alla sua Fiat Panda.

La vittima della tentata truffa ha spiegato che lui non aveva procurato alcun danno ed è salito sulla sua auto allontanandosi. Ma il truffatore non ha mollato e si è posto dietro l'auto del suo "obiettivo". Giunto all'incrocio sul lungomare il "solito ignoto" è tornato all'attacco, ma nella zona erano di pattuglia due vigilesse: Maria Grazia Del Mastro e Anna Capodiferro, le quali hanno notato che c'era un signore su una Panda che invitava l'anziano ad accostarsi. Infatti le due auto si fermavano sul lungomare e il conducente della Panda continuava ad affermare che doveva essere risarcito per il presunto danno subito.

Le due vigilesse hanno così chiesto spiegazioni, ribadendo che con i documenti delle persone avrebbero effettuato i rilievi del caso.  Ma il sessantenne continuava nelle sue pretese, affermando che aveva anche un testimone e che il danno era stato fatto.
Un danno che le due esponenti della Polizia locale non hanno riscontrato, tanto da invitare l'uomo a chiamare il presunto testimone che nessuna ha visto.
Infatti l'uomo si è allontanato con la scusa di andare a chiamare il testimone e di lui non c'è stata più traccia.

I vigili urbani ovviamente hanno rilevato la targa e i dati dell'uomo ed ora stanno procedendo, visto che il pensionato presenterà una denuncia. Il figlio dello stesso ottantaseienne ha ringraziato la polizia Locale per l'intervento.