Paura ieri in una palazzina a piazza Fiume, nella parte bassa del capoluogo, dove intorno alle 18 si sono sprigionate le fiamme. Il fumo e le lingue di fuoco in poco tempo hanno interessato in particolare la parte esterna, i balconi di tre appartamenti il fumo è entrato anche nelle palazzine vicine. Numerose le telefonate arrivate ai vigili del fuoco sia da parte dei residenti che dalle persone che passeggiavano su via Aldo Moro e hanno visto il fumo provenire da uno stabile di piazza Fiume.

Immediato è stato l'intervento di vigili del fuoco, diverse squadre sono arrivate subiro sul posto insieme agli agenti della polizia, ai carabinieri e alla protezione civile. Sul posto anche il personale medico con un'ambulanza per prestare soccorso agli occupanti della palazzina.
La ricostruzione
Erano circa le 18.10 quando si sono sprigionate le fiamme. Gli occupanti dell'appartamento e i vicini sono subito scesi in strada. Nel frattempo sono stati contattati i soccorsi. Poco tempo e la prima squadra di pompieri è arrivata sul posto. Le lingue di fuoco sono state spente in poco tempo. Necessario anche l'intervento degli operatori del 118. Fortunatamente nessuno ha riportato gravi conseguenze ma tanto è stato lo spavento. Molto probabilmente un corto circuito alla base del rogo.

I commenti 
«Ad un certo punto ho visto il fumo entrare nella mia abitazione, mi sono affacciato e ho visto le fiamme che avvolgevano il balcone di un appartamento della vicina palazzina - ci racconta un residente - Grande lo spavento. Ho chiamato i vigili del fuoco e sono arrivati in pochissimo tempo e hanno spento le fiamme».
«Ho avuto tanta paura - ha aggiunto un altro cittadino - Ho pensato subito anche ad alcuni parenti che vivono nella palazzina dove è divampato l'incendio. Per fortuna nessuno è rimasto ferito». I vigili del fuoco hanno lavorato per diverse ore al fine di mettere in sicurezza l'area. Sul posto anche i militari per i rilievi di rito come da prassi in queste circostanze. Il rogo sarebbe scaturito da un corto circuito. Le fiamme hanno danneggiato in particolare l'esterno di tre appartamenti.