Forse non sarà un caso nazionale ma di certo la storia che giunge da Serrone è singolare. Si è, purtroppo, ormai abituati a storie di atti persecutori dove la vittima quasi sempre è una donna con molestatore un uomo. Raramente è un uomo con molestatrice una donna. A Serrone invece questa volta ad essere stato denunciato dai carabinieri della Stazione di Piglio, competenti per territorio, e diretta dal comandante Serpico, è un 53enne.

L'uomo è stato denunciato per il reato di "atti persecutori" nei confronti di un 55enne tra l'altro vicino di casa. I militari dopo la denuncia di questo ultimo hanno avviato le indagini. E accertato che il 53enne, abitante in un appartamento adiacente a quello della vittima, per un'antipatia maturata negli anni nei confronti del malcapitato, si è reso responsabile ripetutamente, da circa due anni, di una serie di azioni consistenti in molestie, anche telefoniche, dispetti e ricerca di contatto fisico che nel tempo hanno alterato le abitudini di vita del denunciante. L'uomo stanco delle troppe attenzioni del vicino di casa si è così rivolto ai carabinieri, che per ora hanno messo fine alla diatriba tra vicini di casa. Insomma, una storia di cattivi rapporti tra vicini.