Dolore e incredulità per la morte di Fabrizio Cibba, 36 anni, vittima del terribile incidente sabato in via Casilina a Paliano, in zona Castellaccio, mentre era alla guida della sua Fiat Cinquecento. La notizia della morte dell'uomo, originario della città ernica e residente ad Anagni da una decina di anni, ha sconvolto familiari, amici, colleghi e le tante persone che conoscevano e stimavano il geometra che attualmente lavorava in un Conad a Zagarolo. Lo scontro con un bus guidato da un uomo di Isola del Liri, le cui cause sono al vaglio dei carabinieri intervenuti sul posto, purtroppo non gli ha lasciato scampo. Il mezzo coinvolto è un pullman sostitutivo, utilizzato per via dei lavori sul tratto ferroviario. All'interno del bus non c'erano passeggeri. La dinamica come detto è al vaglio dei militari. Intanto la famiglia di Cibba si è affidata all'avvocato Alessandro Petricca.

Il ricordo
Tanti messaggi di vicinanza alla famiglia di Fabrizio e in ricordo del trentaseienne dal cuore grande, sempre cordiale e gentile con tutti. Un grande appassionato di calcio e un super tifoso di basket. Lascia la moglie e due figli. «La Ssd Ferentino Calcio ARL porge le più sentite condoglianze alla famiglia Cibba, per la perdita del caro Fabrizio, a seguito di un incidente stradale nella giornata di ieri. Ha fatto parte della rosa della rinascita che ha vinto il campionato di terza categoria LND Frosinone nella stagione 2012/13». Cordoglio anche dalla Brigata Ciociara che «saluta un'altra colonna della sua storia, amico di tante avventure. Condoglianze a tutta la famiglia. Ciao Fabri, salutaci Romeo».

Sconvolti dalla tragedia anche i colleghi e il direttore del Conad di Zagarolo, il supermercato ieri è rimasto chiuso per lutto. E tanti gli amici che, come accade spesso in queste circostanze, hanno scritto numerosi post su Facebook. «Ci mancherai tantissimo Fabri. Non ti dimenticheremo mai. Resterai nel cuore di tutti noi».
«Un dolore grande. Un abbraccio alla sua famiglia. Non dimenticheremo mai il suo sorriso». «Addio Fabri. Resterai sempre nei nostri ricordi più belli». Questi alcuni messaggi. Si attende ora il nulla osta della salma, che è a disposizione dell'autorità giudiziaria, per portare l'ultimo saluto al trentaseienne.