Ladri "sportivi" non solo ad Isola del Liri, ma anche a Sora e Arpino. Soldi, computer, attrezzi. Un risveglio da dimenticare per i titolari di diverse palestre del Sorano entrati, nella notte scorsa, nel mirino di una banda "sportiva". Le forze dell'ordine stanno eseguendo i rilievi del caso con l'ausilio del personale della scientifica. "I centri sportivi erano già stati messi a dura prova dalla crisi Covid-19 e questi furti non ci volevano proprio". Ha così commentato, con comprensibile amarezza, il titolare di un centro sportivo di Sora.