Un terribile frontale e ancora una volta c'è una vittima lungo la temibile 155. Il tratto interessato dal violento impatto è quello poco dopo l'incrocio di Pitocco nel comune di Vico nel Lazio, già teatro in passato di gravi incidenti. Lo scontro si è verificato in direzione nord e ha visto coinvolti due mezzi. Una Punto dove a bordo c'era la donna con il marito e una Zefira guidata da un uomo. A perdere la vita la signora Antonia Di Cola, 73 anni, di Trivigliano, che viaggiava a bordo proprio della Punto, mentre il marito è rimasto ferito come l'altro automobilista. La strada è rimasta bloccata in tutte e due le direzioni e si sono create lunghe code.

La cronaca
Tutto è accaduto poco dopo l'ora di pranzo di ieri, nel primo pomeriggio. Un frontale violentissimo. Subito sono stati allertati i soccorsi. Sul posto i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione di Vico nel Lazio e i colleghi del nucleo radiomobile della compagnia di Alatri. Purtroppo le condizioni della signora sono apparse subito gravi. Poco dopo il suo cuore ha cessato di battere. I due feriti sono stati trasportati all'ospedale "San Benedetto" di Alatri, dove sono stati ricoverati non in gravi condizioni. Sul luogo della tragedia si sono svolti nel frattempo tutti i rilievi del caso. Dopo l'arrivo del magistrato, che ha dato parere positivo alla rimozione della salma, la povera donna è stata trasportata all'obitorio dell'ospedale di Alatri dall'impresa funebre "Cataldi".

Saranno i carabinieri ora a chiarire sulla dinamica dell'incidente mortale che ancora una volta si è verificato sulla 155. La notizia della morte di Antonia Di Cola è arrivata subito nel paese ernico. E tanto è stato lo sconcerto in paese, una piccola comunità come quella di Trivigliano dove tutti si conoscono. Ora l'attesa è per i funerali.