Stava facendo dei lavori nel terreno di famiglia, era alla guida di un dumper, un mezzo agricolo utilizzato per il trasporto di materiali inerti, che si è ribaltato, non lasciandogli scampo. Inutili i tentativi di soccorso. Franco Fabrizi, settantuno anni, non ce l'ha fatta. L'incidente si è verificato intorno alle 15 di ieri a Colle Piscioso. Sul posto il personale medico, i carabinieri, i vigili del fuoco e la polizia locale. È stata allertata anche l'eliambulanza, ma si è rialzata in volo senza il settantunenne. Dolore e sconcerto nella contrada bovillense e in tutto il borgo dove Franco Fabrizi, noto costruttore edile oggi in pensione, era molto conosciuto e stimato.

La ricostruzione
L'uomo era a lavoro su un terreno di famiglia, non molto distante dalla propria abitazione. Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, il mezzo che stava conducendo si è ribaltato. Per lui, purtroppo, non c'è stato nulla da fare, nonostante l'intervento dei soccorsi, che sono stati immediatamente allertati dai presenti. Inutile anche l'arrivo dell'eliambulanza. Si è rialzata in volo senza il settantunenne. Sul posto sono arrivati i carabinieri per i rilievi di rito e per appurare la dinamica dei fatti, la polizia locale e i vigili del fuoco.

Il dolore
Franco Fabrizi era per la zona un'istituzione. Persona affabile, cordiale e allegra, era conosciuto e stimato da tutti. La cona che si trova a pochi metri dal luogo nel quale è avvenuto l'incidente, era stata una sua creatura, quale segno di profonda devozione e fede. Proprio lì, lo stesso Franco, era solito recarsi per recitare il rosario specialmente nei fine settimana e scambiare qualche battuta divertente con amici e conoscenti. Il bovillense era noto ai più con il soprannome ironico di "Bobby Solo", proprio per la sua somiglianza con il cantautore.

Una contrada attonita davanti ad una tragedia che si è consumata senza che nessuno potesse far nulla.
Subito dopo l'accaduto, tanti residenti sono accorsi sul luogo, sgomenti ed increduli. La notizia è corsa velocemente per la zona, lasciando sconforto e sgomento. Tutta la comunità si è stretta intorno al profondo dolore dei familiari, colti da una tragedia improvvisa. Franco lascia la moglie Pasqualina e i figli Alessandra, Serena e Clindo, quest'ultimo ex amministratore comunale nella giunta Rotondi.