Duro colpo al mercato della prostituzione e alle organizzazioni criminali che lo gestiscono. Dalle prime luci dell'alba, infatti, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Frosinone, a coronamento di lunghe e laboriose indagini coordinate dal Sostituto Procuratore Samuel Amari della locale Procura della Repubblica, stanno dando esecuzione a sei misure cautelari nei confronti degli appartenenti ad un sodalizio criminale dedito allo sfruttamento della prostituzione e ritenuti anche responsabili dei reati di ricettazione, estorsione e porto abusivo di armi. Sono in corso di svolgimento anche numerose perquisizioni.

Le indagini, iniziate nel dicembre dello scorso anno a seguito del tentato omicidio di un cittadino albanese colpito alla testa da un colpo di arma da fuoco, hanno permesso di sgominare una pericolosa banda, composta da soggetti pregiudicati dell'est Europa, che operava  nella provincia di Frosinone. 
Alle 11.00 si terrà una conferenza stampa presso la Sala Conferenze della Questura di Frosinone, durante la quale saranno illustrati i dettagli dell'operazione.