Il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Cassino è stato radiato. Questo quanto deciso dal direttore dell'agenzia Carmelo Tulumello, dopo una serie di irregolarità e inadempienze.

La decisione dell'agenzia regionale arriva dopo alcune verifiche che sembrerebbero aver avuto riscontri non positivi rispetto al mantenimento dei criteri necessari per mantenere l'iscrizione del Gruppo di Cassino. Una notizia pesante a margine dei mesi di emergenza sanitaria vissuti in città come in tutto il Paese.

Dai controlli sarebbe emerso che non ci sono neanche volontari in numero adeguato che per la realtà di Cassino sarebbe di dieci unità. Cassino, città martire per la pace, resta quindi senza Gruppo Comunale di Protezione Civile.