Fiuggi, le Guardie Volontarie di Legambiente salvano un cane finito nella trappola per cinghiali; niente da fare per un altro cane soffocato e dilaniato. Nonostante le severe norme a tutela del territorio lacustre, i cacciatori di frodo continuano a montare trappole dagli effetti crudeli e micidiali.

Le Guardie Ecoambientali coordinate da Enzo Pirazzi, nel corso di una delle perlustrazioni quotidiane, hanno trovato un cane finito in trappola ma fortunatamente in buone condizioni, dato che il cappio non aveva ancora inciso le sue carni. Per un'altra povera bestia, accanto al cane fortunato, non c'era invece nulla da fare. Una pratica barbara ed incivile, quella delle trappole, che oltre a cinghiali e volpi fa strage di cani, ovini e talvolta bovini di piccole dimensioni.