Agenzia di Formazione addio. Anche questa realtà lascia la Città dei Papi. L'emorragia che da anni priva Anagni di uffici importanti e punti di riferimento culturale ed occupazionale, sembra non arrestarsi. Anche se ormai c'è rimasto ben poco da perdere.
In questi giorni è in atto il trasferimento, da Anagni a Ferentino, della sede dell'Agenzia Provinciale Frosinone Formazione, ubicata fino a ieri in viale Regina Margherita. L'Agenzia, per anni, si è occupata della formazione di migliaia di allievi, curati e seguiti fino al raggiungimento di buoni livelli grazie a corsi moderni, aggiornati e innovativi.

Oltre alla teoria, affidata a insegnanti di provata esperienza, l'Agenzia era solita impegnare e coinvolgere gli allievi nella pratica, mettendoli a contatto con il mondo del lavoro e i problemi specifici delle varie discipline e specialità affrontate. Ma il costo dell'affitto dei locali, a carico dell'ente, ha da sempre rappresentato una delle voci più consistenti e impegnative. Le Amministrazioni comunali succedutesi negli ultimi anni avevano garantito impegno e sostegno, individuando immobili di proprietà comunale da assegnare all'Agenzia. Gli ultimi due in ordine di tempo, riguardavano l'edificio della Scuola Media "Vinciguerra", in pieno centro storico, e l'intero piano della palazzina ex Inam, liberato dopo il trasferimento del Cup e degli ambulatori in via Onorato Capo.

Per motivi che sfuggono alla nostra comprensione, e forse anche di chi legge, le promesse sono rimaste parole vane, pertanto l'Agenzia ha cercato altrove. Così ha trovato orecchie attente in quel di Ferentino, con il sindaco Antonio Pompeo che ha messo a disposizione uno dei piani di Palazzo Filetico. Quindi, Anagni è stata privata di un importante centro di formazione, che era anche un'opportunità di occupazione per un discreto numero di persone, favorendo il lavoro delle imprese di servizio e dei fornitori di beni di consumo.