Operazione drug farm, c'è l'intesa sui patteggiamenti.
Ieri, davanti al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Frosinone Antonello Bracaglia Morante, si è svolta l'udienza per il caso dello spaccio in un'azienda agricola di Tecchiena. I principali imputati hanno chiesto di definire la posizione con il patteggiamento o il rito abbreviato. Mercoledì la decisione del giudice su queste posizioni come sulle richieste di rinvio a giudizio per gli altri. In particolare colui che è considerato la persona di spicco del gruppo, Orazio Fanella, 54 anni di Alatri, ha optato per un patteggiamento a due anni e quattro mesi, mentre Emilio Giorgi, 66, di Supino, residente ad Anagni, arrestato in settimana nell'operazione sullo spaccio ad Anagni, patteggerà a tre anni e quattro mesi.

È caduta l'ipotesi dell'ingente quantitativo di stupefacente. L'operazione è stata condotta da carabinieri e polizia a maggio del 2019. Eseguite allora sedici misure: sei in carcere, due ai domiciliari più obblighi di firma e divieti di dimora. Nel collegio difensivo gli avvocati Tony Ceccarelli, Giampiero Vellucci, Enrico Pavia, Amleto Iafrate, Riccardo Masecchia, Marco Maietta, Massimo Fichera, Giuseppe Spaziani.