Nel corso dei controlli amministrativi eseguiti presso le officine meccaniche della provincia dal personale appartenente alla Specialità Polizia Stradale, sono state intensificate le verifiche presso le ditte specializzate nella preparazione delle autovetture da competizione.
L'attività svolta dalla Sezione Polizia Stradale di Frosinone, in stretta collaborazione con tutti i reparti della Specialità della provincia, ha permesso di sequestrare, in una di queste officine, una Fiat 500 Abarth ed una Fiat Uno, assemblate con parti di autovetture di provenienza furtiva.

In particolare, il proprietario della Fiat 500, già coinvolto in vicende relative a gare clandestine, è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere del reato di riciclaggio di veicoli di provenienza furtiva, oltre alle violazioni di carattere amministrativo che saranno accertate, relative all'assemblaggio di componenti non conformi alle caratteristiche costruttive dei mezzi. Analoga denuncia è scattata per il proprietario della Fiat Uno.