È stato ufficialmente installato e aperto il cantiere in Piazza Santa Maria Maggiore, avviando così l'intervento per la manutenzione straordinaria della Fontana Pia, curato dalla competente Soprintendenza. Il lavoro dovrà restituire alla storica fonte quel decoro che, negli ultimi anni, è stato offuscato dal mancato rispetto del suo valore, per cui ci sarà una profonda pulizia di tutte le parti lapidee e un restauro di quei particolari che risultano danneggiati, rovinati dall'usura e dell'uomo.

Si effettuerà l'impermeabilizzazione delle vasche esistenti e la rimozione di tutto il calcare che con gli anni si è depositato sulla stessa. Inoltre il lavoro prevederà il rifacimento degli elementi decorativi in alcune parti deteriorati dal tempo, tutta l'impiantistica idraulica ed elettrica che consentiranno il flusso di acqua h24. Saranno inoltre risistemati i locali di manovra posti sotto la stessa fontana.

A distanza di un anno, quindi, tornano gli operai sulla piazza principale della città e, inevitabilmente, ci sarà qualche disagio per la circolazione urbana, anche se in misura minore rispetto al periodo in cui le impalcature circondavano il vicino palazzo municipale. L'intervento è stato voluto fortemente, tra gli altri, dal presidente del consiglio comunale Fausto Lisi, che ha anche la delega per il centro storico. La fine dei lavori è prevista per il prossimo mese di ottobre. La Fontana Pia (chiamata così perché realizzata in onore di Papa Pio IX, opera dall'architetto Giuseppe Olivieri, ndr) costituisce l'elemento storico-artistico che, essendo stato aggiunto solo nel 1870, ha completato il profilo di Piazza Santa Maria Maggiore come lo conosciamo oggi.