Era con suo padre a prendere una boccata d'ossigeno, lungo la strada per Terelle, quando è scivolato ed è finito nella scarpata. Secondo una ricostruzione più approfondita dei fatti, al contrario di quanto emerso in un primo momento, il quarantasettenne non è un escursionista ma un uomo ipovedente. L'uomo è precipitato per almeno tre metri. Le ferite che inizialmente sono risultate non pericolose, da un approfondimento medico hanno invece reso necessario ulteriori accertamenti. L'uomo è stato infatti elitrasportato al San Camillo di Roma in prognosi riservata. 

Escursionista di Cassino cade in una scarpata e non riesce a risalire: necessario l'intervento dei vigili del fuoco, di un elisoccorso e dei carabinieri di Cassino. L'episodio si è verificato circa un'ora fa sulla strada che porta a Terelle. L'uomo, un quarantasettenne di Cassino, pare sia accidentalmente caduto finendo per precipitare nella scarpata. Un caduta di diversi metri che ha fatto temere il peggio. I vigili di Cassino, insieme ai carabinieri della Compagnia della città martire - agli ordini del capitano Mastromanno - hanno raggiunto la zona e individuato l'escursionista. Ancora vigile. Difficili le operazioni di recupero. L'uomo è stato affidato alle cure dei medici ma non corre pericolo di vita. 

di: Cdd