Versa in uno stato pietoso il "Sentiero natura" che parte vicino alla scuola "Giuseppe Camilloni" e arriva al ponte romano di San Teodoro. Il bellissimo percorso, realizzato durante l'amministrazione Barbona (1997-2000) con fondi europei, si snoda lungo il lato sud-est del colle Clemente su cui poggia l'odierno abitato per arrivare, dopo aver attraversato il ponte e costeggiato l'Aniene, al "Susiglio", un suggestivo luogo di grande rilievo paesaggistico e meta di molti amanti della natura.

Ormai, però, come segnalano alcuni cittadini, è impraticabile visto lo stato di abbandono in cui versa il sentiero dal quale si arriva alla località del Carraccio, dove sono state rinvenuti muri di terrazzamento in sfera poligonali risalenti al IV-III secolo avanti Cristo. La pandemia da Covid-19 ha fatto riscoprire la montagna, ma bisogna offrire percorsi naturalistici segnati e puliti.