È stato effettuato un intervento di manutenzione nella zona tra Cantinella e Colle San Paolo. Nonostante i lavori, si solleva la voce di Diego Bruni, candidato nella lista "Caligiore Sindaco" che chiede, insieme al candidato sindaco Roberto Caligiore, un pronto intervento da parte del Commissario straordinario Giuseppe Ranieri.

«Nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di constatare l'intervento di pulizia del canale di raccolta acque lungo via Campitelli nella zona tra Cantinella e Colle San Paolo. Un intervento operato dal consorzio di bonifica A sud di Anagni e, a mio avviso, necessario e da eseguire periodicamente vista la facilità con cui la vegetazione tende a rendere problematica la canalizzazione delle acque piovane e, soprattutto ,per la scarsa visibilità di
quel tratto di strada - afferma Bruni -

Un intervento che, pur risolvendo un problema, ne lascia tuttavia evidente un altro. La delimitazione del canale, in alcuni tratti profondo anche più di due metri, effettuata dalla ditta esecutrice con un semplice nastro rosso-bianco è insufficiente a garantire la sicurezza di automobilisti e pedoni. C'è dunque un evidente problema di messa in sicurezza da risolvere per evitare problemi più seri di un semplice allagamento. Ne abbiamo parlato con il nostro candidato sindaco Roberto Caligiore, il quale ha preso conoscenza del problema ed è stato assolutamente d'accordo ad aggiungerlo all'agenda dei primari interventi all'indomani della nostra elezione alle prossime amministrative. Un intervento che oggi teniamo con forza a sollecitare soprattutto al commissario Ranieri,
affinché quanto prima effettui, come Comune, una prima messa in sicurezza del tratto stradale, anche attraverso un intervento tampone. La sicurezza stradale rappresenta per il nostro programma
elettorale un punto fondamentale, come già dimostrato durante il primo mandato, ed è per questo
motivo che continueremo a tenere alta l'attenzione su questo argomento».

L'allagamento della strada, argomento molto discusso nei giorni passati, torna a far levare gli scudi riportando la sicurezza al centro del dibattito. A essere in
discussione è l'operato del Comitato di Bonifica, responsabile della messa in sicurezza dei tratti fluviali in questione.